• Wix Facebook page
  • Wix Twitter page
  • Wix Google+ page

Paradox

Il paradosso dell'informazione gastronomica contemporanea si esprime attraverso un totale allontanamento dalla cultura culinaria tout court: storica, critica, tecnologica, e intellettuale.

Chi si occupa di storia della cucina è raro che riesca a dresser un uovo al tegamino, ed è convinto che la forma del saggio storico sia ancora convincente come sistema di comunicazione; al contrario molti cuochi pensano che Escoffier, giusto per citare il padre fondatore della cucina moderna, sia un tipo di pentola a pressione.

Una boutade ovviamente.

La storia della cucina non viene mai letta in relazione all'oggi, alla professione, alla conoscenza scientifica e intellettuale, ma insegnata in modo didascalico e nozionistico.

Tra i professori in ermellino e i cuochi televisivi troviamo i vocalist della cucina che si occupano di promuovere tendenze e novità mirabolanti, urlare al grande pubblico il piatto rivoluzionario quando magari quella preparazione e' stata pensata 500 anni o magari la generazione precedente.

Questi giornalisti microfonati e bloggati urlano a braccio producendo rumori molesti che inquinano irrimediabilmente il silenzio delle sale stellate.

Vi chiederete a questo punto il senso della lunga introduzione al limite della retorica più becera.

Ecco la risposta.

L'importanza di riconoscere somiglianze e analogie con il passato non rappresenta una performance culturale elitaria, ma ci fornisce la consapevolezza di come hanno avuto origine alcuni processi creativi e tecnici. La lettura attenta di questi fenomeni ci aiuta ad individuare nuovi strumenti per creare una cucina, che non si identifica, come spesso accade oggi, con la metamorfosi aberrante di ricette consolidate, ma che nella conoscenza del processo creativo rivela la propria forza. Adria' affermava sovente che in cucina non bisogna copiare ma inventare. È' la sua profonda cultura gastronomica che gli ha permesso di rivoluzionare il mondo dell'ars culinaria, non certo quell'atteggiamento estetizzato da ribelle della movida post franchista che gli viene riconosciuto erroneamente da innumerevoli critici e giornalisti.


Alexander Rodchenko, Books, 1924

Alexander Rodchenko, Books, 1924

Home

#ferranadrià #avanguardia #modernità #riflessioni #giornalisti #teoria