• Wix Facebook page
  • Wix Twitter page
  • Wix Google+ page

The Future

Tuesday, November 25, 2014

Things are going to slide, slide in all directions

Won't be nothing

Nothing you can measure anymore...

Leonard Cohen, The future, 1992

Futuro.  
La cucina europea ha attraversato dal 900 ad oggi più cicli di cambiamenti. Ogni rivoluzione ha prodotto delle avanguardie che poi, nel corso del tempo, si sono trasformate in stili perdendo di freschezza e novità. Ma questo è un processo naturale, riscontrabile in ogni settore creativo.
Fratture e rivoluzioni: Escoffier, Nouvelle cuisine, la lezione di Maximin che ha come epigoni Ferran Adria e J.M Arzak, Blummenthal.
Questi a loro volta come allievi famosi formano: Bottura, i fratelli Roca etc etc.
Potremmo costruire una genealogia dei cuochi e delle loro scuole, anche attraverso la variazione delle singole ricette. Tutta questa lunga  introduzione per affermare  che la cucina è ciclica.
Dal 200 a.c. ad oggi il rincorrersi delle ricette della modificazione dei sistemi di cottura e del gusto, portano a fasi di abbandono e riscoperta.
Attualmente siamo in una fase discendente, animata da piccole addizioni, non di rivoluzioni, che si divide in tre tratoettorie principali: una cucina, che spinge in maniera estrema sulla sperimentazione e trasformazione assoluta degli ingredienti, figlia di quella che potremmo definire con un termine abusato e fuorviante, molecolare. Praticata correttamente da pochissimi chef.
La cucina manierista che trae le sue origini da una branca della cucina spagnola degli anni '90 con grosse influenze provenienti dalla nouvelle cuisine francese degli anni 80. Quella attualmente più praticata, mistificata, abusata, la pornocucina.
La terza,  la cucina classica, che indifferente ai cambiamenti prosegue il suo percorso dal '500.
Credo, per concludere, che il futuro ci riserverà uno scenario frammentato, non una tendenza unica com'è accaduto fino agli anni '80.
La decostruzione dell'ars culinaria ha portato ad uno sprawl, degli ingredienti, dei sapori, delle mise en place, dei cambiamenti sociali.
Un paesaggio frammentato, che si sta ricomponendo e contemporaneamente sgretolando, seguendo processi, stili, idee e tendenze tout court. Una cucina psicotica con tendenze di delirio.
Forse entrare e uscire con "consapevolezza" dal delirio è la strada da percorrere. 
 

 

Home page

Please reload

Aberrations  è un progetto di Burned Blackpot aka Paolo Cazzaro  Testi e disegni sono  coperti da copyright.