• Wix Facebook page
  • Wix Twitter page
  • Wix Google+ page

Decostruire

Wednesday, October 29, 2014

Frammenti

 

Quali sono le origini del decostruttivismo?
Perché in cucina stiamo assistendo a partire dagli anni 80 in Francia ad un processo inesorabile che porta alla decostruzione totale del piatto?
La filosofia che sostiene questa tendenza ormai vecchia e decrepita ha generato un manierismo pervasivo nato dalle ceneri di una avanguardia.
La via della ricerca organica potrebbe rappresentare la nuova strada da intraprendere.
 
La parola francese déconstruction è usata da Derrida fin dal 1967 per tradurre il tedesco Destruktion e Abbau con cui Heidegger (Sein und Zeit, 1927) indica la necessità di “distruggere” i contenuti stratificati nella storia dell’ontologia per farne emergere il perduto senso originario: oltre quelle intenzioni la decostruzione diventa la pratica filosofica – più che un “metodo”, un’operazione concernente la struttura tradizionale dei concetti fondatori dell’ontologia volto a farne emergere la genesi, con particolare riguardo al ruolo del linguaggio e della sua logica.
Deconstruction in America: An Interview with Jaques Derrida» (con J. Creech, P. Kamuf, J. Todd, Miami, apr. 1984),
I primi interpreti di questo fenomeno in architettura furono il duo austriaco  Coop Himmelblau. Due pazzi con le idee molto chiare in tema di cosa significasse decostruire lo spazio e la struttura e il volume.

 

The Heart of a City - Melun Sénar. Project

 

 

 

 

 

Home page

Please reload

Aberrations  è un progetto di Burned Blackpot aka Paolo Cazzaro  Testi e disegni sono  coperti da copyright.